Valerio Miroglio

Catalogo a cura di:Nichi Stefi
Titolo: Il Giudizio Universale
Galleria: Il Salotto, Como, 1981

Incipit:
Da un libro che stato un'idea, all'idea di utilizzare un libro per organizzare un evento. Il Giudizio Universale di Valerio Miroglio non soltanto la denuncia della censura di Pio V all'opera michelangiolesca, ma sopratutto la scommessa di un artista di fronte ad un'opera di sempre: considerarla in uno spazio al di fuori del tempo. Senza infingimenti, senza falsi timori o riverenti impedimenti, con l'ironia fertile di chi ama ci che sta prendendo in giro, Miroglio reinventa lo spazio michelangiolesco con personaggi che ritroviamo nella vita reale, con citazioni che affiorano quando meno te l'aspetti.
La mostra organizzata al Salotto di Como si trasformata in una giungla di pannelli a grandezza naturale in cui coloratissimi e vestitissimi personaggi dell'oggi si trafiguravano in vaghe riminiscenze di quello che nella nostra memoria il caos orgiastico e monocromatico del Giudizio della Sistina.
Una sensazione di dissacrazione e insieme di riverente amore, un mix che si fa teatro, azione, che travalica il concetto tradizionale della pittura.

1981 - Il Giudizio Universale (particolare)
acrilici su serigrafia su legno, cm. 145 x 86