Silvia Abrami

Catalogo a cura di: Nichi Stefi
Titolo: La struttura compositiva nelle opere di Silvia Abrami
Galleria: Hotel "Como", Como, 1972

Incipit:
Il primo approccio alla materia prodotta dalla Abrami non può non dirigersi verso l'analisi delle linee che informano la composizione; infatti risulta subito evidente, anche a prima vista, il ruolo di importanza primaria determinato dalle linee che separano gli spazi di colore, sia perché la contrapposizione cromatica è volutamente non violenta, giocata su sfumature di toni piuttosto che su accostamentl, sia perché ogni parte monocromatica ha una configurazione ben precisa, determinata dalla sua composizione grafica.
Altrettanto immediatamente si avverte l'esigenza di un ordine molto semplice: i colori, abbiamo detto, benché contrapposti non sono mai in contrasto, cioè anche quando due colori contigui siano di tonalità diversa, come il caso dei due bruni in basso a sinistra della composizione "Pittura" (1970), la loro contrapposizione viene armonizzata dalle tonalità dei segni monocromi circonvicini.

1970 - Pittura azzurra
olio su tela acrilico su carta e colla, cm. 70 x 90